Anna Soricaro

Massimiliano Latini da sempre si è documentato sull’arte riuscendo a creare opere materiche dall’impatto avvincente. L’affidare spessore alla superficie crea una profondità alla soluzione finale e consente all’opera di prendere vita. Gesso, sabbia, acrilico, colla si addensano, stratificano, affiancano e sovrappongono in simbiosi con i colori che mettono in evidenza lo stato d’animo dell’artista, da quelli freddi a quelli caldi in un tripudio estetico. Ricerca, attenzione, studio sono elementi cardinali per la comprensione di opere che sono frutto di un lavoro certosino dalle grandiose potenzialità. Effetti di grande impatto in cui dal fondo si assiste allo spessore della materia che rompe gli equilibri creati dalla tradizionale bidimensionalità. Un’arte in continua evoluzione che mostra un’esplosione di colore la cui capacità consiste nel trasmettere emozioni lontano da modelli e schemi condivisi, senza una necessaria spiegazione. Un’arte determinata e pregnante che lascerà un solco importante nella storia dell’arte italiana.

Partecipa al premio Vittorio Sgarbi