ALESSANDRO COSTANZA

Quotazioni aggiornate sull’ Artista Maria Vittoria Rosati
A cura del Dr. Alessandro Costanza

Da approfondite analisi in base alle valutazioni critiche effettuate sulle opere dell’Artista Maria Vittoria Rosati calcolo e stimo il valore di quotazione delle Sue opere come segue:
40 x 30 cm = 550,00 €
40 x 50 = 750,00 €
50 x 70 cm = 980,00 €
60 x 80 cm = 1250,00 €
Sino ad un massimo di 90x90 cm = 1950,00 €
Ricordo ai sensi della legge che le quotazioni sono orientative, basate sul valore aritmetico che adopera il coefficiente sulla stima delle opere, della qualità, dell’anno di esecuzione, e della biografia curriculum di esposizioni, premi e riconoscimenti ottenuti al momento del calcolo delle quotazioni.
Rammendo altresì che le quotazioni dell’artista sono in crescendo, di anno in anno, in base ai criteri sopra elencati e che i diritti d’autore sono tutelati dalle leggi vigenti in materia.
Serradifalco 14-08-2015

Recensione critica:Maria Vittoria Rosati, è l’artista della sensazione. Nelle Sue opere sono presenti soggetti spesso paesaggi e fiori, molto ricchi di emozione e sentimento, dai tratti e dalle pennellate che rievocano artisti del tardo 800 francese ed italiano. Maria Vittoria Rosati, conosce la tavolozza dei grandi maestri del passato e coniuga la sobrietà coloristica alle pennellate ricche di emozione dal gusto personale e dall’impronta assolutamente originale. Parliamo di un artista che conosce la storia dell’arte e che nel rievocarla inconsciamente, ripropone allo spettatore scene di vita e paesaggi privi di contaminazione umana (ovvero scene che non includono il caos delle metropoli che al giorno d’oggi sono l’assoluta rovina della natura). L’artista nel Suo applicare le tecniche studiate, cerca incessantemente di essere notata dall’osservatore, il quale non può non soffermarsi sugli scenari freschi e profondi che l’autrice ci propone da ammirare. In ogni Suo paesaggio è racchiudo un messaggio che solo un attento osservatore può cogliere in pieno e che può in un certo senso decifrare, dai tratti dal ritmo delle pennellate e dai colori utilizzati. Maria Vittoria Rosati include nella Sua arte, una tavolozza ricca di tonalità verdi e blu cerulei oltremare, raramente il colore rosso usato però con sapiente mescolanza e con saggio accostamento cromatico e di contrasto. Nelle Sue opere, vi è un equilibrio di colori e di prospettive perfette, semplici ed al tempo stesso mirate a portare l’occhio a focalizzare un vero paradiso di armonia indiscutibile. Un percorso visivo e meditativo profondo che ha alle radici, un vero senso dell’umanità, così come l’avevano o maestri dell’800 appartenenti alle correnti degli impressionisti e dei macchiaioli, i quali cercavano di imprimere sulla tela, le sensazioni e le emozioni date sul momento, quasi come una fotografia istantanea, coglievano luce ed ombra associandola e sfumandola nella giusta misura sul supporto pittorico. Maria Vittoria Rosati dunque, coniuga un elegante stile, ad un ritmo del sentimento personale, dando vita alle Sue creature più belle in assoluto. Dott. Alessandro Costanza critico e storico dell’arte