"Cari figli, che studiate il mondo misterioso e meraviglioso delle api, gustate e vedete, per quanto è possibile qui sotto, la dolcezza di Dio" (Papa Pio XII)

di Margherita Coralluzzo

quadri in vendita online - "Cari figli, che studiate il mondo misterioso e meraviglioso delle api, gustate e vedete, per quanto è possibile qui sotto, la dolcezza di Dio" (Papa Pio XII)

Descrizione

"L’ozio è nemico dell’anima, e perciò i fratelli in determinate ore devono essere occupati in lavori manuali, in altre nella lettura divina”.

San Benedetto. Storytelling di arte fotografica, dedicato al lavoro manuale. I Monaci Benedettini produssero la BIRRA perché avevano paura che il vino non bastasse per tutti e inoltre avevano cereali di tutti i tipi in particolare il LUPPOLO (cereale apposito per la birra).

I Monaci possedevano vasti patrimoni terrieri, migliorarono le tecniche artigianali e migliorarono i sistemi di coltivazione con:

irrigatori, concimi e cura dei terreni e boschi. L’ARATRO e stato un attrezzo utilissimo (che faceva solchi nella terra lavorata) e usavano gli animali come buoi o cavalli per trainarlo, avevano inoltre perfezionato alcune tecniche lavorative. Come il GIOGO (vecchia tecnica) che consisteva nel mettere dietro al collo di un animale una barra di legno, però era pericolosa perché l’animale poteva respirare male, mentre il nuovo metodo si chiamava BARDATURA che consisteva nel sistemare un collare rigido e imbottito sulle spalle dell’ animale che permetteva di usare tutta la forza e tutto il peso.

Un invenzione molto importante fu la FERRATURA dello ZOCCOLO in cui si prendeva un ferro ricurvo e si inchiodava all’unghia. Un’altra produzione dei Monaci fu il FORMAGGIO per la grande quantità di latte e per il loro metodo di conservazione come la stagionatura e la salatura. Dai monaci abbiamo ricevuto anche altre invenzioni come: il parlamento, il voto segreto (monaci cistercensi),gli orologi , nuovi farmaci , dighe olandesi, un nuovo tipo di ruota, le note musicali ,polder , le fiere, l'apicoltura, la silvicoltura, il corsivo, le marcite , la botanica , la cera , l'inchiostro".

(Stampa su Metacrilato pregiato spessore di 5 mm, massima risoluzione e nitidezza, con supporto standard per fissaggio diretto alla parete – Certificato di autenticità dell'autrice, stampato in A4 su carta alta qualità Baryta in FineArt inviato con il quadro - Pagamento con PayPal - L’artista ha scelto di affidarsi alla ditta “Saal Design Italy” per i servizi di stampa delle sue opere su tela fotografica, imballaggio, spedizione assicurata tramite corriere, e “tutto” già compreso nella “Quotazione”).

Diritto di recesso: Il Cliente ha diritto di esercitare il diritto di recesso da qualunque contratto concluso con Margherita Coralluzzo entro il termine di 10 (dieci) giorni lavorativi decorrenti dal ricevimento del bene. Il Cliente è tenuto a restituire il bene a Margherita Coralluzzo entro 15 (quindici) giorni lavorativi decorrenti dalla data di consegna dello stesso. Il bene va restituito imballato completo di ogni accessorio e dell'autentica. Le spese di restituzione del bene sono a carico del Cliente. Se il diritto di recesso è esercitato dal Cliente conformemente alle disposizioni contenute nella presente clausola, Margherita Coralluzzo procederà al riaccredito relativo al costo del bene comprensivo di spese di spedizione entro 30 (trenta) giorni dalla data in cui è venuta a conoscenza dell'esercizio del diritto di recesso da parte del Cliente. Se non rispettate la modalità, i termini e i tempi sopra indicati, Margherita Coralluzzo ha il diritto di non accettare resi e restituzioni.

101 visualizzazioni

Richiedi informazioni su questo quadro

Quadri simili 11

Leggerezza
di Silvia Perrone
Torino, Piemonte - Italia
1.089
350
Contemplazione - Contemplation
di Selvadigh
Novara, Piemonte - Italia
1.113
390
Aneliti - Yearnings
di Selvadigh
Novara, Piemonte - Italia
804
450
Yin-Yang
di Selvadigh
Novara, Piemonte - Italia
1.008
400

0 commenti

  • Al momento non sono stati inseriti commenti per questo quadro
  • registrati o accedi per lasciare un commento

    Esponi le tue opere a Roma