Gaetano Minale Detto Il Molisano - pittore contemporaneo

Gaetano Minale Detto  Il Molisano  vende quadri online

Gaetano Minale Detto Il Molisano

280 7.095 70,4 / 100
Biografia
Curriculum

Gaetano Minale nasce ad Agnone il 4 Luglio 1938 e risiede ad Atessa. Ha frequentato l' I.T.I.S. a Chieti diplomandosi Perito Elettrotecnico mentre, artisticamente ha frequentato l'atelier del maestro pittore e restauratore Gennaro Bravo ad Atessa dal 1969 al 1975. Ha realizzato oltre 120 mostre sia in Italia che all'estero .

My Story

A BIT ABOUT ME

BIOGRAFIA

1938 - Gaetano Minale nasce ad Agnone (Molise) il 4 Luglio. -

1949 - Frequenta la scuola d'Avviamento professionale e la scuola Tecnica ad Agnone e l' I.T.I. a Chieti dove si diploma come perito elettrotecnico. -

1951 - Primi disegni ad inchiostro di china esposti in bacheca della scuola Tecnica ad Agnone e inizio a dipingere i primi acquarelli.

1953 – La passione vera per la pittura inizia nel vedere dipingere un pittore a Castellammare di Stabia (NA) dove si trovava in visita presso i suoi cugini; dalla tela bianca che man mano si riempiva di colore, veniva fuori un paesaggio stupendo del golfo di Napoli, circondato da un verde intenso degli alberi, che gli destò subito interesse e modo da imitare l’artista che aveva visto. Tornato a casa , e comprato dei colori ad acquarello, iniziò a dipingere quel meraviglioso paesaggio che si vede dal castello della città partenopea. Ne uscì un lavoro apprezzabile che lo regalò al cugino; ritornato ad Agnone si divertiva ogni tanto a dipingere qualche soggetto a lui caro, ma per motivi di studio prima e dopo per lavoro, abbandonò la pittura , ma la passione mai.

1962 - Assunto da una società elettrica Unes , nazionalizzata nel 1963 come Enel . Inizia il lavoro ad Atessa nel 1963. -

1969 - frequenta l'atelier del maestro artigiano pittore restauratore Gennaro Bravo ad Atessa fino al 1975 ed apprende tutte le procedure dell'utilizzo dell'olio su tela . -

1975 - Prima mostra personale presso la Galleria del Corso ad Atessa organizzata da una gallerista di Cremona. -

1976 - Conosce il pittore incisore Gildo D'Annunzio che lo invita ad esporre le sue opere alla Galleria Gelmi di Sesto San Giovanni (Milano) in una collettiva con affermati artisti. Inizia cosi l'attività artistica di Minale Gaetano pittore e, fino ad oggi ha realizzato tra personali e collettive oltre 120 mostre in tutto il mondo.976 - La sua tematica pittorica per oltre un trentennio è stata la cultura e la tradizione contadina abruzzese, dove l'attaccamento alla propria terra appare evidente ; un mondo antico che va scomparendo , ne ravvisa la sofferta esistenza di un vivere che solo nel contatto profondo con la natura può trovare soluzioni esistenziali. In queste opere si riscontra una nostalgia struggente di un mondo che va scomparendo dovuto alla inciviltà di questa modernità.

2011 - La donna diventa la vera protagonista della sua pittura in simbiosi con la natura ; nascono le grandi tele dove si vedono lunghi paesaggi di immense distese di papaveri , girasoli e margherite dove la luce entra sugli ampi e fioriti prati e ne sparge la luminosità . Gialle ginestre ai piedi della Majella e gli spettacolari trabocchi lungo la costa adriatica del teatino a testimonianza della antica pesca su palafitte con rete, e poi le figure e volti di donne immerse tra i verdi prati fioriti che, anche se immobili parlano di vita.

1977 - Ha conseguito l'Oscar Italia per le arti figurative per " La sua Fattiva e Importante attività nel campo artistico-culturale "

1978 - Nominato Accademico d' Italia con medaglia d'oro.

1989 - Ottiene la nomina di Professore Onoris Causa e conferitogli il premio " Oxfort London Prize " .

1999 - dona al Pro Loco di Castel del Giudice (IS) 12 dipinti raffiguranti scorci e paesaggi del piccolo e suggestivo paese per utilizzarli alla riproduzione di serie di calendari da inviare a tutti gli emigranti della zona sparsi in molte parti del globo.

2008 - Collabora per la pubblicazione di un volume " Le Campane di Atessa " realizzando 12 dipinti di antiche chiese di Atessa oggi non più esistenti, ricostruite sulle base di documenti dell'epoca e testimonianze, che vengono riprodotte in appendice del libro a cura di Lello D'Amico.

2011 - Viene nominato artista per l'UNICEF provincia di Palermo , per la sua sensibilità artistica . -

2011 - La poetessa Silvana Poccione di Agnone realizza un video multimediale di Poesia musica e pittura dal titolo " Divagazioni " utilizzando numerosi dipinti di Minale.

2015 - Realizza una serie di dipinti su carta che verranno utilizzati dalla scrittrice di fiabe Rita Cerimele di Torino , per una raccolta dal titolo " La Ragazza Con La valigia Rossa " per conto della Etica di Torino.

2015 - In onore della XXV edizione della Passione di Cristo organizzata dalla Associazione Culturale Ate Tixe Studium , svoltasi ad Atessa nel Marzo 2016 , realizza un dipinto del Cristo Crocefisso che servirà per l'immagine e la riproduzione dei max manifesti e cataloghi illustrati della manifestazione.

2016 - Silvana Costa, utilizzerà una serie di dipinti dove la poetessa riesce ad entrare e ne descrive le stesse emozioni dell'artista nell'atto dell'esecuzione , realizzando il volume per la silloge " Liriche Visioni - Quando le Immagini toccano il cuore la pittura diventa poesia "

2016 - Con atto notarile , dona al comune di Atessa 105 dipinti di grafica che ritraggono scorci e paesaggi di Atessa , che vengono esposti in permanenza presso il Foyer dell'Auditorium Italia alla pinacoteca comunale a lui intestata.

Pittore e disegnatore ha tenuto 120 mostre nelle principali città italiane ed ha esposto in manifestazioni artistiche sia in Italia che all’estero.

2015 - Realizza il il volume " La pittura di un Uomo Comune "

2016 - Pubblica il volume " Atessa in Bianco e Nero "

2016 - Il Comune di Atessa pubblica " Atessa , La Grafica nella Pinacoteca Gaetano Minale "

2017 - Pubblica il volume " Donna e natura nella pittura di Gaetano Minale " .

È citato nelle principali pubblicazioni d’arte contemporanea e, per la sua personalità artistica è stato chiamato a far parte dell’Accademia San Marco, dell’Accademia dei “500”, dell’Accademia d’arte Moderna di Roma, dell’Accademia Tiberina e della Legion d’Oro. È membro effettivo dell’Unione mondiale della Cultura e, la sua scheda Biblio-Biografica è depositata all’archivio storico per l’arte italiana del novecento al Kunsthistoriches Institut in Florenz di Firenze e nell’archivio storico dei pittori e scultori italiani del novecento della Casa Editrice Il Quadrato di Milano.

 Della sua opera pittorica ne ha parlato la stampa nazionale ed internazionale, radio, televisione; sue opere figurano in collezioni private ed Enti pubblici sia in Italia che all’estero.

Critici interessati alla sua Arte: Giuseppe Martucci, Katia D’Annunzio, Stefano Tenedini, Maria Carla Morbiducci, Vito Calogero, Mario Lanci, M. Milet, Gerardo Vittoria, Silvia Ramini, Bernard Gauthron, Ennio Bramato, Marina Marzoli, Nicola Scalisi, Renato Lamperini, Giorgio Carpaneto, Rossano Borzillo, Ennio Moro, Roberto Mangione, Guido Massarelli, Alex Capus, Fernando Sofra, Valerio Utri, Nello Punzo, Diego Castronovo, Giuseppe Rancitelli, Duilio Fornarola, Giuseppe Masci, Claudio Cattani, Angela Verardo,

Nunzio Livrieri, Maria Delli Quadri, Giorgio Falossi, Lucia Di Cintio, Enzo Carmine Delli Quadri ed altri.

Principali Mostre Personali e Collettive​

1975 Galleria d’Arte Gelmi – Sesto San Giovanni (MI)

1976 Galleria La Stadera – Sulmona (AQ)

1976 Sala Beato Angelico – Roma

1976 Galleria Il Pavone – Milano

1976 Galleria Lo Scacco – Giulianova

1976 Galleria Michelangelo – Firenze

1976 Galleria Sala Maschio Angioino – Napoli

1976 Galleria Città Eterna – Roma

1976 Galleria Alba – Ferrara

1977 Galleria Casabella – Santa Margherita Ligure (GE)

1977 Mostra Itinerante – Madrid (Spagna)

1978 Mostra Itinerante – New York (USA)

1978 Bottega d’Arte – Chieti

1978 Galleria 46 – Lanciano (CH)

1978 Galleria Tiberina – Roma

1978 Galleria Hotel Spiaggia – Alassio (SV)

1979 Club degli Artisti – Foggia

1979 Place Baudoyer – Parigi (Francia)

1980 Palazzo dei Nobili – L’Aquila

1980 Galleria Segno Grafico – Venezia

1980 Salone Esposizione – Salsomaggiore (PR)

1981 Galleria Colonnello – Sant Vincent (AO)

1981 Villa Olmo – Como

1981 Galleria Martinez – Cannes (Francia)

1982 Sala Scuola Media – Pratola Peligna (AQ)

1983 Palazzo Esposizione – Salsomaggiore (PR)

1983 Salone Basilica San Giovanni in Laterano – Roma

1983 Palazzo Esposizione – Empoli (FI)

1984 Palazzo Reale – Milano

1984 International Hall – Los Angeles (USA)

1985 Sala Consiliare – Villa Santa Maria (CH)

1985 Galleria Chou-Ku – Tokyo (Giappone)

1987 Galleria La Sonda – L’Aquila

1990 Camera di Commercio – Chieti

1991 Galleria L’Astoria Karolyl – Budapest (Ungheria)

1993 Galleria La Defense – Parigi (Francia)

1996 Sala Pera Palas – Istanbul (Turchia)

1997 Auditorium Diocleziano – Lanciano (CH)

1998 Sala San Gaetano – Atessa (CH)

1999 Galleria Centro Arte – Bologna

1999 Galleria Ambassadors – Londra (Inghilterra)

2001 Sala Consiliare – Atessa (CH)

2002 Sala Museo Palazzo D’Avalos – Vasto (CH)

2008 Galleria Museo Palazzo Mayer – Fossacesia (CH)

2009 Sala ex Distretto Sanitario – Atessa (CH)

2012 Parco Archeologico Monte Pallano – Tornareccio (CH)

2015 Fondaco dei domenicani – Atessa (CH)

2020 EXposicion Virtual Covid-19 a Cuba 



PREMI E RICONOSCIMENTI

1976 Premio “Federico Faruffini” (secondo premio) – Sesto San Giovanni (MI)

1977 Premio “Giacinto Gigante” (terzo premio) – Napoli

1977 Premio C. R. E. (primo premio) – Chieti

1978 Premio Dea Minerva (primo premio) – Lecce

1978 Assegnazione Premio Parlamento Europeo – Roma

1978 Quadriennale di Napoli (terzo premio) – Napoli

1978 Assegnazione Leon d’Oro – Firenze

1978 Premio “Villa Alessandra” (primo premio grafica) – Alanno (PE)

1979 Premio Pratola (primo premio grafica) – Pratola Peligna (AQ)

1980 Assegnazione Premio MID TIMES – Roma

1981 Assegnazione Premio CULTURA FIDES – Città del Vaticano

1982 Premio Emigrazione (secondo premio) – Pratola Peligna (AQ)

1983 Assegnazione Premio “Cesare d’Oro” – Verona

1985 TSUKUBA EXPO (segnalato) – Tokyo (Giappone)

1987 Premio “Maestri del Colore” (primo premio) – Fidenza (PR)

1988 Premio “Una Vita per L’Arte” (primo premio) – Milano

1990 Centenaire de la Tour Eiffel (premio Commissione) – Parigi (Francia)

1991 Premio “Maestri Famosi” (primo premio) – Viareggio (LU)

1993 Assegnazione Premio “Le Grand Arc” de la Defense – Parigi (Francia)

1996 Assegnazione Gran Premio Bisanzio – Istanbul (Turchia)

1997 Assegnazione l’Oscar della Professionalità dell’Arte – Latina

1998 Assegnazione Trofeo Città di Padova – Padova

1999 Assegnazione Premio alla Carriera – Ferrara

2000 Assegnazione Premio London 2000 – Londra (Inghilterra)

2014 Assegnazione Premio “Squacciafìchere D.O.P.” – Atessa (CH)

2014 “Artista Per la Pace” Colori e musica per i Diritti Umani – Brindisi

Bibliografia essenziale

1976 – 77 – 78 – 79 Catalogo Nazionale il Quadrato – Milano

1976 Catalogo Nazionale Gelmi – Sesto San Giovanni (MI)

1977 – 78 – 79 Annuario Comanducci – Milano

1977 Guida all’Arte Italiana – Ancona

1977 La nuova Ribalta Artistica – Piacenza

1978 Arte Base – Torino

1979 Notiziario Accademia – Roma

1980 – 82 Catalogo Nazionale Bolaffi – Torino

1982 Praxis Artistica – Rimini

1984 – 1985 Annuario Comed – Milano

1984 Il Libro d’Oro dell’Arte Contemporanea – Milano

1984 Vademecum dell’Arte – Firenze

1989 – 90 – 95 L’Elite Selezione Arte Italiana – Varese

1997 – 2000 Dizionario Alba – Ferrara

1994 – 97 – 99 TOP ART – Ancona

2005 Pittori e Scultori del Novecento – Castellammare di Stabia (NA)

2009 Arte Selezione Int.le l’Elite NEW – Varese

2010 Censimento Artisti Italiani – Palermo

2011 Speciale Artisti dell’UNICEF – Palermo

2012 L’Elite Selezione Arte ed. Artitalia – Varese

IL PITTORE DELLA NATURA

Ci colpisce quel suo modo personale di fare pittura, quel suo stendere il colore in tanti piccoli colpi, stesse linee che portano fragranza alle sue opere.

Lunghi paesaggi con antichi ulivi, case dai tetti rossi e gialli pagliai, ma anche figure femminili dedite al lavoro dei campi e quelle maschili insieme agli animali.

Gaetano Minale è in rapporto diretto con la natura a cui dona pace e decoro con il suo dipingere pacato e sobrio, con i colori carminio e azzurro, giallo e bianco, realizza le distese di fiori e tetti rossi di case dalle pareti spugnose. In questo modo si lancia nella poesia, ma la sua particolarità è nella stesura di questo colore che gli consente di attirare la luce, di rifrangerla in mille parti e spargerne la luminosità come pochi grandi artisti sanno fare.

Ogni mistica che possa fuoriuscire da queste fusioni, finisce per concentrarsi in questo luccicare che porta al ricordo, alla sofferenza alla dolcezza.

La luce entra ed illumina, la luce scivola e rifrange sugli ampi e fioriti prati costruiti con la divisione degli schemi, il punteggiare delle corolle, l’accorparsi di cieli bianchi e azzurri, ma anche rossi di folgore solare per sottolineare certe situazioni.

La magia delle terze campiture dona un senso alla vita in presenza attiva, la realtà è interpretata e dominata da tutti i valori della scala cromatica.

La pennellata corre veloce sulla punta a tracciare chiome di alberi e si fa più spessa per sottolineare tronchi, pagliai e figure. Sono queste che danno forme e corpo ai mestieri ormai scomparsi, ai sacrifici ancora attuali, agli scontri tra giovani, che irrompono nel fragore del presente.

La capacità di Gaetano Minale porta l'osservatore al suo paesaggio, un paesaggio diverso nell'atmosfera riportato alla vita con ulivi dallo sfondo romantico, dalla luce solare che inchioda una realtà di sudore e di lavoro, una realtà che l'arte di Gaetano Minale parte da un colore che si fa sentimento e storia.

L’uomo, i suoi casolari sono in armonia con la natura e fanno rivivere la speranza di una nuova fanciullezza lontana dal logorante frastuono della nostra epoca.

Gaetano Minale, il pittore della natura, in una difesa che non deve essere solo ricordo ma che Minale affida all’arte.

E questo è il suo messaggio per una vita migliore.

GIORGIO FALOSSI

 Dipinto di DOLCEZZA SUADENTE, che cattura l' osservatore nell'atmosfera magica e romantica del suggestivo scenario, cogliendone una sensazione di serenità.

L' autore ci invita ad osservare la natura, attraverso le emozioni ispirate dall'armonia dei colori; la cattura di un attimo con la metodologia della “ VISIONE” istantanea, tipica dell' impressionismo, mettendo in risalto , il modificare delle “ FORME “ .

Un paesaggio reso “ VIVO " ; mutevole specchio d'acqua accarezzato da lussureggiante vegetazione , tonalità delicate e brillanti , sulla superficie dell'acqua tocchi di colore frammentati, per dare senso di movimento ai riflessi . Molta cura sulla resa delle trasparenze dell'acqua, per cogliere il luccichio della luce, sulle trasparenze acquifere che riflettono gli alberi . Gaetano Minale cultore di raffinata bellezza.

CELESTE ARCIERI


Continua a leggere »

 Gaetano Minale è nato ad Agnone nel Molise  , ecco perchè è detto " Il Molisano.

  Pittore Disegnatore . Per la sua personalità artistica è stato chiamato a far parte dell' Accademia San      Marco  dell' Accademia d' Arte Moderna di Roma , dell' Accademia Tiberina e della 

      Legion d' Oro. E' membro effettivo dell' Unione Mondiale della Cultura e la sua

      scheda Biblio-Biografica, è depositata all' Archivio Storico per l' arte italiana del

      novecento al Kunsthstoriches Institut di Firenze e nell' Archivio Storico dei pittori e

      scultori italiani del novecento e della casa Editrice Il Quadrato di Milano. Nel 2011

      viene nominato " Artista dell' Unicef ". Solo per invito partecipa alle manifestazioni

      artistiche in Italia e all' estero e , tra i premi e riconoscimenti ottenuti si citano:

      nel 1977 il 1° premio CRE a Chieti, il 1° premio la Dea Minerva a Lecce, e nel 1978 il

      premio Parlamento Europeo a Roma e il Leon d' Oro a Firenze. Con altri artisti italiani

      ha realizzato il volume d' Arte Sacra " Omaggio al Santo Padre" e consegnato personal-

      mente nell' udienza del 27/4/1981 a S.S. Giovanni Paolo II. Nel 1983 gli è stato conferi-

      to il Premio Cesare d' Oro a Verona e nel 1987 assegnato il 1° Premio Maestri del colo-

      re, nel 1989 conferito il premio " Oxford 89 London Prize " con nomina di Professore

      Onoris Causa e nel 1990 al Gran Prix International della Tour Eiffel a Parigi assegnato

      la coppa Premio della Commissione Giudicatrice, nel 1991 assegnato il 1° premio Artis-

      ti Famosi nel Mondo e nel 1992 il Premio Italia e il Premio Artista Protagonista. Nel

      1993 assegnato il Premio Internazionale Bisanzio a Istambul, nel 1997 assegnazione de

      l' oscar della Professionalità nell' Arte e nel 1988 vince il trofeo Città di Padova. Nel

      1999 assegnato il 1° premio artisti Anno 2000 a Latina e il premio alla Carriera a Fer-

      rara, nel 2000 vince il Premio London a Londra e nel 2014 il Premio " Squacciafichere

      d.o.p. ad Atessa . Tra le120 mostre effettuate si ricordano nel 1976 alla Galleria Miche-

      langelo di Firenze, al Padiglione della Fiera di Verona, alla Galleria Città Eterna di Ro-

      ma e Alba di Ferrara nel 1977 alla Brixia di Brescia e alla sala Gattopardo di Milano

      nel 1978 partecipa alla Mostra Itinerante in USA e alla Quadriennale di Napoli , nel

      1979 è presente alla grande Rassegna " Gli Artisti d' Italia a Parigi " mentre nel 1980 è

      alla Galleria Segno Grafico di Venezia e alla Galleria Martinez di Cannes dove è

      segnalato per la " Brillantezza, Luminosità dei suoi Pastelli ". Nel 1983 Espone in Vati-

      cano, al Palazzo Reale di Milano e alla International Hall di Los Angeles . Negli anni

      1985-86-88 il Centro di Iniziative Culturale di Roma lo vuole presente alle rassegne di

      Grafica di artisti italiani all' estero esponendo opere realizzate appositamente per l' oc-

      casione alle Gallerie Chou-Ku di Tokyo alla Exhbition Gallery di Hong Kong e a Seul

      in Corea del Sud alla rassegna " I Maestri Italiani dell' Arte Contemporanea" in omag-

      gio dei XXIV Giochi Olimpici. Nel 1990 è alla Bottega d' Arte della Camera di Commer-

      cio a Chieti nel 1991 è a Budapest alla Galleria L'Astoria Karoly e ancora nel 1992 in

      occasione della XXV Olimpiadi partecipa alla grande Collettiva Artisti italiani presso

il complesso Olimpico di Barcellona . Nel 1993 a Parigi in occasione della collettiva la Defense nel 1994 presente alla Videoarte di Cannes, nel 1996 alla Sala Esposizione del Pera Palas di Istambul e nel 1997 alla collettiva dell' Auditorium Diocleziano a

      Lanciano,nel 1999 alla Galleria Centro Arte di Bologna e alla Galleria Ambassador di

      Londra. Nel 2001 espone alla Sala Consiliare di Atessa e nel 2002 alla Sala esposizione

      del Museo Palazzo d' Avalos a Vasto, nel 2008 alla sala Museo Palazzo Mayer di Fossa-

      cesia e nel 2012 al Parco Archeologico di Monte Pallano a Tornareccio. Nel 2015 espo-

      ne presso il Fondaco dei Domenicani di Atessa.

  


PARTECIPAZIONE DI GAETANO MINALE a RASSEGNE ESPOSITIVE FUORI DALL'ITALIA...  


1977 - NONA MOSTRA ITINERANTE COLLETTIVA IN SPAGNA dal 12 al 23 Maggio 1977

            organizzata dalla Galleria d'Arte 14 di Piacenza .

1978 - USA - ARTISTIC TOUR IN U.S.A. - MOSTRA ITINERANTE A NEW YORK -PHILADELFIA WUASHINGTON dal 18 al 31 Gennaio 1978 organizzata dalla Galleria d'arte 14 di Piacenza.

1979 - PARIGI - ( Francia ) Les Artistes d'Italie a Paris - PLACE BAUDOYER 27/6 - 8/7/1979

1981 - CANNES- (Francia ) - Galleria Martinez - Collettiva dal 6 al 15 Ottobre 1981

1983 - CITTA' DEL VATICANO - Salone Basilica San Giovanni in Laterano - Mostra Maestri

           Contemporanei dell'1 al 14 Maggio 1983 ( Apertura Annao Santo )

1984 - LOS ANGELES- ( USA) Omaggio ai XXIII Giochi Olimpici- Maestri Italiani del Disegno e

           Grafica , organizzato dal CEIC (Centro Europeo Iniziative Culturali ) di Roma presso la

           sede DELL' INTERNATIONAL HALL A LOS ANGELES dal 30/3 al 25 Aprile 1984.

1985 - TOKYO - ( Giappone ) edizione TSUKUBA EXPO 85 Presso ORAI Gallery GINZA

            CHOU - KU dal 3 all'8 Giugno 1985

1986 - HONG KONG - Grafica Italiana Contemporanea - Galleria d'Arte Mpderna del palazzo del

           comune - EXHIBITION GALLERY CITY HALL , dal 21/4 al 25/4/1986

1988 - SEOUL - ( Corea ) Omaggio XXIV Olimpiade - I PROTAGONISTI - Arte Italiana Contemporanea organizzata dal CEIC di Rioa , settembre 1988.

1989 - PARIGI - ( Francia ) Foyer International d'Accueil De Paris in occasione Gran Prix TOUR EIFFEL dal 18-27 Dicembre 1989 con presentazione degli artisti d'Europa con esposizione opere .

1991 - BUDAPEST - ( Ungheria ) Galleria l'Astoria Karolyi dal 28/6 al 30/6/1991- Premio Italia

1992 - STOCCOLMA - ( Svezia ) Malargallery TAUBE - HUSET dall'1 al 5 Luglio 1992

1992 - BARCELLPNA - (Spagna ) - Sede Complesso Olimpico della XXV Olimpiade - ,

           OMAGGIO ALL'ARTE ITALIANA - dal 26/7 al 2/8/1992 organizzato dal CEIC di Roma

1993 - PARIGI - ( Francia)- LA DEFENSE dal 12 al 17 Luglio 1993 in occasione delle

           manifestazioni d'Arte LE GRAN ARC DE LA DEFENSE ,,

1996 - ISTAMBUL - ( Turchia ) Sala Esposizione GRAND HOTEL PERA PALAS Maggio 1996

           un occasione Premio Istambul, organizzato dal CEIC di Roma

1999 - LONDRA ( Inghilterra ) Galleria Ambassador International Palazzo Harrods dall' 11

           al 14 Dicembre 1999 ( Festival of Arts) , organizzato dal CEIC di Roma per

           manifestazione conclusiva del ventesimo secolo...,


Principali Mostre Personali e Collettive​ 

1975 Galleria d’Arte Gelmi – Sesto San Giovanni (MI)

1976 Galleria La Stadera – Sulmona (AQ)

1976 Sala Beato Angelico – Roma

1976 Galleria Il Pavone – Milano

1976 Galleria Lo Scacco – Giulianova

1976 Galleria Michelangelo – Firenze

1976 Galleria Sala Maschio Angioino – Napoli

1976 Galleria Città Eterna – Roma

1976 Galleria Alba – Ferrara

1977 Galleria Casabella – Santa Margherita Ligure (GE)

1977 Mostra Itinerante – Madrid (Spagna)

1978 Mostra Itinerante – New York (USA)

1978 Bottega d’Arte – Chieti

1978 Galleria 46 – Lanciano (CH)

1978 Galleria Tiberina – Roma

1978 Galleria Hotel Spiaggia – Alassio (SV)

1979 Club degli Artisti – Foggia

1979 Place Baudoyer – Parigi (Francia)

1980 Palazzo dei Nobili – L’Aquila

1980 Galleria Segno Grafico – Venezia

1980 Salone Esposizione – Salsomaggiore (PR)

1981 Galleria Colonnello – Sant Vincent (AO)

1981 Villa Olmo – Como

1981 Galleria Martinez – Cannes (Francia)

1982 Sala Scuola Media – Pratola Peligna (AQ)

1983 Palazzo Esposizione – Salsomaggiore (PR)

1983 Salone Basilica San Giovanni in Laterano – Roma

1983 Palazzo Esposizione – Empoli (FI)

1984 Palazzo Reale – Milano

1984 International Hall – Los Angeles (USA)

1985 Sala Consiliare – Villa Santa Maria (CH)

1985 Galleria Chou-Ku – Tokyo (Giappone)

1987 Galleria La Sonda – L’Aquila

1990 Camera di Commercio – Chieti

1991 Galleria L’Astoria Karolyl – Budapest (Ungheria)

1993 Galleria La Defense – Parigi (Francia)

1996 Sala Pera Palas – Istanbul (Turchia)

1997 Auditorium Diocleziano – Lanciano (CH)

1998 Sala San Gaetano – Atessa (CH)

1999 Galleria Centro Arte – Bologna

1999 Galleria Ambassadors – Londra (Inghilterra)

2001 Sala Consiliare – Atessa (CH)

2002 Sala Museo Palazzo D’Avalos – Vasto (CH)

2008 Galleria Museo Palazzo Mayer – Fossacesia (CH)

2009 Sala ex Distretto Sanitario – Atessa (CH)

2012 Parco Archeologico Monte Pallano – Tornareccio (CH)

2015 Fondaco dei domenicani – Atessa (CH)

​2020 Exspo Virtual Covid-19 a -  Cuba  


PREMI E RICONOSCIMENTI

1976 Premio “Federico Faruffini” (secondo premio) – Sesto San Giovanni (MI)

1977 Premio “Giacinto Gigante” (terzo premio) – Napoli

1977 Premio C. R. E. (primo premio) – Chieti

1978 Premio Dea Minerva (primo premio) – Lecce

1978 Assegnazione Premio Parlamento Europeo – Roma

1978 Quadriennale di Napoli (terzo premio) – Napoli

1978 Assegnazione Leon d’Oro – Firenze

1978 Premio “Villa Alessandra” (primo premio grafica) – Alanno (PE)

1979 Premio Pratola (primo premio grafica) – Pratola Peligna (AQ)

1980 Assegnazione Premio MID TIMES – Roma

1981 Assegnazione Premio CULTURA FIDES – Città del Vaticano

1982 Premio Emigrazione (secondo premio) – Pratola Peligna (AQ)

1983 Assegnazione Premio “Cesare d’Oro” – Verona

1985 TSUKUBA EXPO (segnalato) – Tokyo (Giappone)

1987 Premio “Maestri del Colore” (primo premio) – Fidenza (PR)

1988 Premio “Una Vita per L’Arte” (primo premio) – Milano

1990 Centenaire de la Tour Eiffel (premio Commissione) – Parigi (Francia)

1991 Premio “Maestri Famosi” (primo premio) – Viareggio (LU)

1993 Assegnazione Premio “Le Grand Arc” de la Defense – Parigi (Francia)

1996 Assegnazione Gran Premio Bisanzio – Istanbul (Turchia)

1997 Assegnazione l’Oscar della Professionalità dell’Arte – Latina

1998 Assegnazione Trofeo Città di Padova – Padova

1999 Assegnazione Premio alla Carriera – Ferrara

2000 Assegnazione Premio London 2000 – Londra (Inghilterra)

2014 Assegnazione Premio “Squacciafìchere D.O.P.” – Atessa (CH)

2014 “Artista Per la Pace” Colori e musica per i Diritti Umani – Brindisi

Bibliografia essenziale

1976 – 77 – 78 – 79 Catalogo Nazionale il Quadrato – Milano

1976 Catalogo Nazionale Gelmi – Sesto San Giovanni (MI)

1977 – 78 – 79 Annuario Comanducci – Milano

1977 Guida all’Arte Italiana – Ancona

1977 La nuova Ribalta Artistica – Piacenza

1978 Arte Base – Torino

1979 Notiziario Accademia – Roma

1980 – 82 Catalogo Nazionale Bolaffi – Torino

1982 Praxis Artistica – Rimini

1984 – 1985 Annuario Comed – Milano

1984 Il Libro d’Oro dell’Arte Contemporanea – Milano

1984 Vademecum dell’Arte – Firenze

1989 – 90 – 95 L’Elite Selezione Arte Italiana – Varese

1997 – 2000 Dizionario Alba – Ferrara

1994 – 97 – 99 TOP ART – Ancona

2005 Pittori e Scultori del Novecento – Castellammare di Stabia (NA)

2009 Arte Selezione Int.le l’Elite NEW – Varese

2010 Censimento Artisti Italiani – Palermo

2011 Speciale Artisti dell’UNICEF – Palermo

2012 L’Elite Selezione Arte ed. Artitalia – Varese

IL PITTORE DELLA NATURA

Ci colpisce quel suo modo personale di fare pittura, quel suo stendere il colore in tanti piccoli colpi, stesse linee che portano fragranza alle sue opere.

Lunghi paesaggi con antichi ulivi, case dai tetti rossi e gialli pagliai, ma anche figure femminili dedite al lavoro dei campi e quelle maschili insieme agli animali.

Gaetano Minale è in rapporto diretto con la natura a cui dona pace e decoro con il suo dipingere pacato e sobrio, con i colori carminio e azzurro, giallo e bianco, realizza le distese di fiori e tetti rossi di case dalle pareti spugnose. In questo modo si lancia nella poesia, ma la sua particolarità è nella stesura di questo colore che gli consente di attirare la luce, di rifrangerla in mille parti e spargerne la luminosità come pochi grandi artisti sanno fare.

Ogni mistica che possa fuoriuscire da queste fusioni, finisce per concentrarsi in questo luccicare che porta al ricordo, alla sofferenza alla dolcezza.

La luce entra ed illumina, la luce scivola e rifrange sugli ampi e fioriti prati costruiti con la divisione degli schemi, il punteggiare delle corolle, l’accorparsi di cieli bianchi e azzurri, ma anche rossi di folgore solare per sottolineare certe situazioni.

La magia delle terze campiture dona un senso alla vita in presenza attiva, la realtà è interpretata e dominata da tutti i valori della scala cromatica.

La pennellata corre veloce sulla punta a tracciare chiome di alberi e si fa più spessa per sottolineare tronchi, pagliai e figure. Sono queste che danno forme e corpo ai mestieri ormai scomparsi, ai sacrifici ancora attuali, agli scontri tra giovani, che irrompono nel fragore del presente.

La capacità di Gaetano Minale porta l'osservatore al suo paesaggio, un paesaggio diverso nell'atmosfera riportato alla vita con ulivi dallo sfondo romantico, dalla luce solare che inchioda una realtà di sudore e di lavoro, una realtà che l'arte di Gaetano Minale parte da un colore che si fa sentimento e storia.

L’uomo, i suoi casolari sono in armonia con la natura e fanno rivivere la speranza di una nuova fanciullezza lontana dal logorante frastuono della nostra epoca.

Gaetano Minale, il pittore della natura, in una difesa che non deve essere solo ricordo ma che Minale affida all’arte.

E questo è il suo messaggio per una vita migliore.

GIORGIO FALOSSI

 Dipinto di DOLCEZZA SUADENTE, che cattura l' osservatore nell'atmosfera magica e romantica del suggestivo scenario, cogliendone una sensazione di serenità.

L' autore ci invita ad osservare la natura, attraverso le emozioni ispirate dall'armonia dei colori; la cattura di un attimo con la metodologia della “ VISIONE” istantanea, tipica dell' impressionismo, mettendo in risalto , il modificare delle “ FORME “ .

Un paesaggio reso “ VIVO " ; mutevole specchio d'acqua accarezzato da lussureggiante vegetazione , tonalità delicate e brillanti , sulla superficie dell'acqua tocchi di colore frammentati, per dare senso di movimento ai riflessi . Molta cura sulla resa delle trasparenze dell'acqua, per cogliere il luccichio della luce, sulle trasparenze acquifere che riflettono gli alberi . Gaetano Minale cultore di raffinata bellezza.

CELESTE ARCIERI


Continua a leggere »

I quadri in vendita del pittore contemporaneo Gaetano Minale Detto Il Molisano

Tutti (280) Quadri Venduti (51) Collezione privata (168) Quadri disponibili (30) Quadri in Evidenza (1)

Guarda tutti i quadri per tema

Sfoglia gli altri quadri dell'artista

Altri Quadri > Ultima Pagina >>

Sfoglia gli altri quadri dell'artista

Altri Quadri > Ultima Pagina >>