Manuela Papi - Maestra contemporanea - Artisti emergenti

Biografia
Curriculum

L’ARTISTA.

Manuela Papi oggi vive in Piemonte a Polonghera, è nata a Pontito, piccola frazione di Pescia, in provincia di Pistoia. Gli anni passati in questo paese, di origine e struttura alto medievale, fatto di case di pietra, abbarbicate alla montagna, assolate di luci abbaglianti e di ombre fresche in estate e di tersi chiarori in inverno, hanno certamente inciso sulla sua futura vocazione artistica.  

Come sovente accade, anche Manuela partì da questo paesino e si trasferì in Liguria, a Rapallo.  

I ricordi del passato insieme ai colori luminosi ed alla serenità del presente hanno stimolato in Manuela il desiderio di iniziare ad esprimere in prima persona le emozioni della sua anima.  

  Inizia così a studiare tecnica pittorica, a studiare arte, a visitare mostre ed a dipingere: completamente da autodidatta. 

La mano c’è, la passione c’è , così come l’ispirazione e soprattutto, finalmente, la gioia di poter rappresentare il suo mondo interiore.

La pacatezza di carattere e la profondità del suo modo d’essere donna l’aiutano nel procedere con la dovuta gradualità nell’apprendimento della tecnica e nell’ampliamento della sua sensibilità artistica che sta prendendo forma.

Nei suoi primi lavori, I paesaggi, la luce ed i colori sono ben identificabili e filtrati dai chiaroscuri.

Superate almeno materialmente alcune difficoltà della vita, le diviene necessario esprimere i colori della sua Anima, lo fa aprendo la sua ormai più matura attività artistica, con un primo periodo in cui i tratti ed i colori sono netti, scuri, quasi angosciati, rispecchiando la sia pur controllata tristezza della sua anima. 

Comunque la forza dei particolari vivi, la luce che viene emanata dai colori forti e coinvolgenti, il tratto sicuro generano una sensazione di riflessione, mai di angoscia.  

Passato il periodo più difficile, sia per la sua forza d’animo, che per nuovi eventi personali, tornano serenità e fiducia nella vita personale e nel lavoro; così, quando riprende tavolozza e pennelli, il suo orizzonte artistico cambia, la sua anima sprigiona luce, sogno, nonché amore verso la natura, verso la conoscenza delle emozioni sue e degli esseri che popolano questa nostra Terra. 

Approfondisce anche, sempre da autodidatta, le frontiere dell’astrattismo e dell’espressionismo, che costituiranno uno spunto, mai cercato nella sua interezza ma solo sfiorato, salvaguardando così la semplicità e la libertà delle emozioni sia proprie che di chi osserverà ed amerà i suoi dipinti.  

Nascono così le nuove opere di cui vogliamo, per approfondire la sua arte,  citare “ La madre dei sogni” e la “ Sacra mucca”. 

In “ la madre dei sogni” c’è la leggerezza della poesia, c’è l’ esplosione di luce, di colori e, soprattutto, la commozione nell’unire il sogno alla bellezza della natura. 

Manuela è riuscita a comunicare tutta la ritrovata gioia della sua anima.

La madre dei sogni è buona e ci libera dalla tristezza.

La “Sacra mucca” è dolcezza e rispetto per la sacralità della vita sia dell’uomo che di quelli che chiamiamo “animali”. 

Traspare umanità, amore e rispetto nel gesto dell’uomo che abbraccia la mucca.

Ma oltre al gesto, molto riuscita è la rappresentazione del volto dell’uomo, ieratico e michelangiolesco nei suoi tratti.

Ispirata poi da un autoritratto di Tamara de Lempicka, fa rivivere secondo la sua sensibilità la sua opera che è rappresentata con un tratto netto, vicino all’espressionismo, mentre il verde luminoso del corpetto, contrasta con il bianco del volto e la luce degli occhi: il ritratto è essenziale come i caratteri della femminilità che Manuela voleva evidenziare: fascino, fermezza e dolcezza nello stesso tempo, nonché positiva inquietudine verso la vita.  

  Che dire poi del quadro “ buoi africani nella caverna…..” 

Un dipinto esemplare ed estremamente espressivo: dal buio, con una scrittura netta, dai corpi degli animali maturi, emergono il profilo ed il muso di un piccolo: curiosità e paura si mescolano nei suoi occhi. 

Il colore marrone, vivido e netto dei musi degli adulti, che si affacciano dalla caverna, fa risplendere i loro occhi. L’emozione suscitata è un insieme di paura e di richiesta di aiuto, non di aggressività: la forza della rappresentazione e del colore è perfetta, immediata ed emozionante.

Si può concludere questa breve biografia artistica di Manuela rendendole il giusto merito per il livello artistico ed espressivo raggiunto, partendo da autodidatta, percorrendo le tappe della sua strada nella pittura e riuscendo così a trasmettere a chi osserva i suoi dipinti, insieme alla bellezza, anche emozioni che entrano forti nell’anima. 


Continua a leggere »

Ha esposto nella Galleria d'Arte Celeghini di Carmagnola (TO).

Continua a leggere »

I quadri in vendita della maestra contemporanea Manuela Papi

Tutti (25) Quadri Venduti (4) Quadri disponibili (21)

Guarda tutti i quadri per tema

Sfoglia gli altri quadri dell'artista

Altri Quadri > Ultima Pagina >>

NOVITÀ - Breve Super Report

Geisha
69
Pierrot
46
Io e lei
55
Giullare
66
Giullare
46

Sfoglia gli altri quadri dell'artista

Altri Quadri > Ultima Pagina >>