Biografia

Non ho un percorso da descrivere in questo spazio. Semplicemente ho, alle volte, il bisogno di mettere da qualche parte delle storie, delle idee e provare con la pittura -l’arte o chiamatela come volete- a farle diventare qualcosa che posso toccare o vedere. In genere preferisco lavorare con materiali da recupero, se ne trovo di interessanti. Che siano assi di legno, tessuti o vecchi pannelli di legno. Ho molto interesse nel ricreare un volume ( anche con generi alimentari come Sale e Caffè ) sul supporto dove sto lavorando. Credo che un'opera con del volume, che ti dia la sensazione che voglia uscire dal suo supporto, abbia lo scopo di interagire in modo interessante nella vita quotidiana delle persone. Un'opera voluminosa, installata in una parete di casa, quasi ti obbliga a fare caso a lei, ad interagire... perchè ci passi davanti molto spesso ma rispetto ad una superficie piatta, ha bisogno del suo spazio materiale, devi per forza guardarla o scansarla per poter passare. Magari ti viene anche voglia di toccare mentre ci passi davanti.

In ogni caso che abbia volume o no, se un'opera ha una sua storia da raccontare ( anche solo una prova di colore o di materiale che quel giorno mi è passato tra le mani e nella testa pensando a uno dei miei artisti preferiti) va e fa bene.


La forza di PitturiAmo al tuo servizio.