Rosaka - pittore contemporaneo

Rosaka vende quadri online

Rosaka

4 39 70,6 / 100
Biografia
Curriculum

Rosa Cacace (Taranto, 1973), in arte RosaKa sviluppa una passione per l’arte già dalla giovane età. Diplomata al Liceo Artistico Lisippo di Taranto nel 1992, si dedica inizialmente alla realizzazione di copie d'autore su richiesta e a piccoli lavori, alla ricerca di un’identità pittorica che la definisse. Nel 1994 partecipa alla mostra collettiva di Arte Contemporanea organizzata dal Circolo Culturale Puglia e nell’anno successivo prende parte a un’esposizione organizzata dal Comitato Ambiente e sviluppo di Talsano. Ad ottobre del 1995 partecipa alla seconda edizione della Biennale dello Jonio organizzata al Castello Aragonese di Taranto dal Circolo Culturale Rosselli e dal Circolo Culturale Mandrillo. In questo periodo approda alla sua maturità artistica, riuscendo a impadronirsi dello stile che tutt’oggi caratterizza i suoi lavori. Segue la partecipazione ad altre mostre organizzate nella città di Taranto, tra cui "I luoghi ed i riti della Settimana Santa", organizzata dal Centro Culturale Rosselli e una collettiva in onore del Santo Patrono di Taranto, San Cataldo, presso il Centro di Cultura Magna Grecia. Nonostante la sua attività artistica non sia stata costante , la passione per l’arte l’ha sempre accompagnata e Rosa da molti anni insegna pittura ai bambini, cercando di trasmettere loro l’amore verso la disciplina. Da un punto di vista plastico e formale, possiamo definire il suo stile figurativo e illustrativo, sempre mediato da una sua personale visione e interpretazione di ciò che vede e rappresenta. Non una mera copia della realtà ma una sua intima rielaborazione . Dopo una lunga pausa dalla pittura, Rosa Cacace si è riavvicinata al medium durante il periodo di lockdown previsto in risposta all ’ emergenza sanitaria.

Continua a leggere »

I quadri in vendita del pittore contemporaneo Rosaka

Tutti (4) Quadri disponibili (4) Quadri in Evidenza (4)

Guarda tutti i quadri per tema

NOVITÀ - Breve Super Report

Partecipa al premio Vittorio Sgarbi