ERUZIONE DELL’ETNA (Visione surreale)

di Antonietta Di Seclì

In evidenza
quadri in vendita online - ERUZIONE DELL’ETNA (Visione surreale)

Descrizione

POESIA ABBINATA AL DIPINTO OMONIMO

ERUZIONE DELL'ETNA


Scagliano i Ciclòpi enormi massi

dall'alto dell'Olimpo

e fra i tanti il più grosso rotola giù

fino a terminare la sua corsa

nel gorgo di un abisso.


Tuona nel grembo il dio Vulcano

ed emerge l'Etna.

Agita le sue spire la belva ruggente

ed erutta acre ed invadente la lava.


Lo zampillo luminoso brilla alto nel cielo

a venerare il suo Dio

e il mio pensiero si annulla

di fronte a tanta eloquenza:


sequenze straordinarie di luci, di voci,

di palpiti, di boati, di sussulti tenebrosi.

Piogge di lampi, cascate di sassi

di massi incandescenti.


Colate di lave, di fiumi infocati

incendi fragorosi nell'inferno a cielo aperto

si susseguono giorno e notte

in un concerto strepitoso.


Vomita lapilli dall'odore di zolfo

il terribile mostro

spingendo al mare la selva di fuoco

crepitante fino a placarsi.


Ribolle l'acqua e sospira qua e là il monte

colmo di piccoli crateri

formando nell'aria

sentieri di irrespirabile fumo.


Un lugubre mantello di lava

simboleggiante l'omertà

avviluppa il gigante

quasi a proteggere il misterioso segreto

esistente in cuor suo.


E nelle valli circostanti

riecheggia malinconico

il colorito suono del "marranzano"

suonato da un pastore solitario.


Antonietta Di Seclì


735 visualizzazioni

0 commenti

  • Al momento non sono stati inseriti commenti per questo quadro
  • registrati o accedi per lasciare un commento

    Antonietta Di Seclì vende quadri online

    Antonietta Di Seclì

    20 20.475 80,3 / 100

    Quadri simili 8

    Scopri di più